L'impegno dell'UniFG per il territorio passa dal coinvolgimento dei retisti della RdM

 

Connessione Dipartimento di Economia e Territorio attraverso il supporto delle Reti d’Impresa.

Il Dipartimento di Economia, Management e Territorio (DEMeT) è stato fortemente voluto dall’Università di Foggia al fine di produrre conoscenze innovative di cultura manageriale, finanziaria, umanistica e tecnologica per il progresso economico, sociale e sostenibile dei territori.

Nell’ambito dello sviluppo innovativo del territorio ha colto un’importante opportunità relativa al PON “Ricerca e Innovazione” 2014-2020, Asse IV “Istruzione e ricerca per il recupero” – Azione IV.4 – “Dottorati e contratti di ricerca su tematiche dell’innovazione” e Azione IV.6 –“Contratti di ricerca su tematiche Green” finalizzate al sostegno a contratti di ricerca a tempo determinato di tipologia A), di cui alla legge 30 dicembre 2010, n. 240, Art. 24.

In conseguenza di questo il DEMeT ha ‘arruolato’ un ricercatore esclusivamente per l’implementazione di attività di ricerca atte a sviluppare una riflessione comparativa su tematiche legate strettamente alla Green Economy, valutando la normativa europea, nazionale e locale, per poi concentrare l’attenzione su esperienze empiriche di modelli di sviluppo green presenti in Puglia. Nello specifico, il ricercatore ha evidenziato anche sul campo, mediante esperienza in azienda di settore, gli aspetti culturali della tendenza e della resistenza alla Green Economy, analizzando come i territori hanno metabolizzato a livello concettuale e pratico le suggestioni provenienti dalle scienze (anche sociali per il discorso sulla democratizzazione dei processi produttivi e di consumo) e dalla politica.

Questo risultato è stato possibile grazie alla disponibilità, all’interesse della rete d'impresa Rete del Mediterraneo, che vanta tra i più importanti retisti l’azienda “Molino De Vita”, e all’impegno del suo presidente, Enzo Dota, che ha subito dichiarato: "siamo felici di partecipare attivamente nell’attività di ricerca dell’UniFG, finalizzata a migliorare le caratteristiche produttive e aziendali, nonché il rapporto con il territorio in direzione di una maggiore valorizzazione dei processi e delle scelte legate alla Green Economy".

Questa nuova collaborazione con l’università di Foggia è un ulteriore riconoscimento del lavoro svolto dalla Rete del Mediterraneo.

Condividi sui Social